Il potere commerciale del passaparola

passaparola marketingI grandi nomi di banche, assicurazioni, telefonia, paytv utilizzano le promozioni Presenta un amico in modo sempre più costante e frequente.

Ma anche le piccole attività come palestre, mense, negozi di elettronica ed anche società sportive e musei adottano questo sistema per catturare nuovi clienti e frequentatori .

Perchè il porta un amico è cresciuto tanto e riscuote tanto successo ?

Perchè il passaparola tra amici continua a essere la forma di pubblicità che raccoglie la maggiore fiducia tra i consumatori.

Secondo un’indagine Nielsen ben il 78% degli italiani dichiara di fidarsi, nel momento di prendere decisioni di acquisto, delle opinioni di amici e conoscenti.

Ad esempio prima di abbonarsi a Fastweb, infostrada o TeleTu si cerca tra gli amici chi ha già quell’operatore di telefonia e si pone la fatidica domanda “Come ti trovi ?” Se la risposta è positiva si sottoscrive il contratto, altrimenti si inizia a titubare .

Il dato risulta comunque in calo, nel 2011 erano ben l’88% degli intervistati che prendeva le sue decisioni in base al passaparola . Lo scambio di opinioni tra amici su un prodotto, specialmente su prodotti e servizi che comportano una spesa elevata – prima di effettuare la scelta. Tale bisogno, è in parte sostituito dal confronto tra le varie opinioni dei consumatori postate online.
Nielsen spiega, infatti, che in seconda posizione (il 64% del campione italiano) dopo il passaparola vi sono le opinioni e le recensioni, frutto di reali esperienze, postate sui social media.

Lo studio Nielsen ha inteso verificare non solo la fiducia, ma anche l’efficacia del passaparola e delle altre forme pubblicitarie, misurando cioè quanti consigli si traducono in acquisti .

Anche in questo caso il primato spetta ai consigli di conoscenti/amici, che muovono all’acquisto 3 consumatori su 4 (il 73%), dato sensibilmente elevato che si rileva anche in Europa (79%) e nel mondo (84%).

La Survey Nielsen rileva, in seconda posizione nella classifica dell’efficacia, che il 59% degli italiani è indotto all’ acquisto al secondo posto le opinioni e recensioni online degli altri consumatori mentre il 49% degli intervistati in Italia è spinto ancora dal messaggio pubblicitario televisivo su cui ripone maggiore fiducia e credibilità rispetto agli altri stati europei.

Quindi, se anche in leggero calo, il passaparola è ancora il miglior strumento pubblicitario a disposizione delle aziende, perchè i consumatori chiedono spesso consiglio agli amici ed in caso di risposta positiva si fidano di questi amici più che della pubblicità tradizionale.

Perciò quando vedete una promozione presenta un amico non pensate che l’azienda stranamente regali qualcosa, ma più semplicemente che ha destinato il suo badget pubblicitario a premiare i nuovi clienti, perchè molto più conveniente di uno spot televisivo.

About admin-Salvatore

Divido la mia vita in blog, dove informo i miei lettori e vengo informato dai miei lettori. Scrivo ciò che conosco, leggo quel che voglio conoscere.

Hai bisogno di chiarimenti ? (ATTENZIONE:per pubblicare un codice amico segui le istruzioni alla pagina PUBBLICA IL TUO CODICE AMICO )